Comunicato stampa

Bisogna evitare d’indebolire l’economia in tempo di crisi

L’iniziativa popolare “Per imprese responsabili” è esagerata e nuoce all’economia svizzera nel suo assieme. Sarebbe irresponsabile indebolire l’economia nazionale durante l’attuale crisi. Per questa ragione, e anche perché le cittadine e i cittadini devono disporre di una vera scelta recandosi alle urne, il gruppo parlamentare UDC si pronuncia a favore del controprogetto meno dannoso proposto dal Consiglio degli Stati.

L’esagerata iniziativa popolare sulla responsabilità delle imprese vincola l’economia svizzera: tutte le imprese piccole, grandi e medie, dovrebbero assumersi la responsabilità di presunte violazioni dei diritti dell’uomo e delle leggi ambientali nel mondo intero. Una tale responsabilità imposta a imprese che non hanno colpa per eventuali reati commessi da fornitori dipendenti o da filiali straniere, costituirebbe un obbligo unico al mondo e sarebbe fatale per l’economia svizzera. Secondo l’UDC, non è necessario adottare una nuova regolamentazione in questo settore. Nella crisi economica attuale, è inoltre davvero irresponsabile indebolire le imprese elvetiche. Finora, l’UDC respingeva perciò sia l’iniziativa sulla responsabilità delle imprese, sia i controprogetti.

Il popolo svizzero deve disporre di un’alternativa a questa iniziativa esagerata

Tuttavia, le cittadine e i cittadini devono avere, recandosi alle urne, un’alternativa a questa iniziativa esagerata e nociva sulla responsabilità delle imprese. Il gruppo parlamentare UDC ha quindi dato in Parlamento il suo sostegno al controprogetto del Consiglio degli Stati, meno distruttivo dell’iniziativa e perciò accettabile. Il controprogetto della Camera alta punta sì allo stesso obiettivo dell’iniziativa, ma rinuncia alla clausola della responsabilità, limitandosi a imporre alle imprese un obbligo di fare rapporto. Sarebbe un onere amministrativo in più imposto alle aziende, ma senza gli effetti nocivi dell’iniziativa “Per imprese responsabili” e dell’altrettanto estremo controprogetto del Consiglio nazionale.

Altro su questo tema
Comunicato stampa
Condividi articolo
30.08.2020
Il gruppo parlamentare UDC s’è riunito a Délémont (JU) per preparare la sessione autunnale delle Camere federali.... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
29.06.2020
La pandemia Covid-19 costa miliardi alla Svizzera. Ma persino oggi che lo Stato deve far fronte a... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
19.06.2020
Poiché la quota di disoccupati varia fortemente a seconda della nazionalità, è assolutamente ingiusto far pagare gli... continua a leggere
Continua
Temi e posizioni
Formazione

Fermare le riforme pretenziose e irrealistiche – tornare a una formazione orientata sulla pratica.

Sanità

La qualità grazie alla concorrenza.

Sicurezza, diritto e ordine

Proteggere le vittime e non i delinquenti.

Cultura

La cultura non è un compito dello Stato.

Sostenere la proprietà – rafforzare la libertà

NO alle espropriazioni, SÌ alla protezione della sfera privata.

L’essere umano, la famiglia, la comunità

Responsabilità individuale invece di massa sotto tutela.

Sport

Buono per il corpo e per lo spirito.

Politica d'asilo

Correggere finalmente il caos che regna nella politica d’asilo.

Energia

Per un approvvigionamento energetico con un futuro.

Social media
Visitateci su:
Oppure apri la nostra bacheca sociale. Tutti i post e le immagini su un’unica pagina.
Newsletter
Se vuoi essere informato regolarmente sull’UDC e sul nostro lavoro, abbonati qui alla nostra newsleter.
Unione democratica di centro UDC, Segretariato generale, Casella postale, 3001 Berna
Tel. 031 300 58 58 – Fax 031 300 58 59 – E-Mail: info@svp.ch – PC: 30-8828-5

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo