Comunicato stampa

Divieto di dissimulare il viso: solo l’UDC s’impegna per i valori svizzeri

La decisione della Commissione delle istituzioni politiche del Consiglio degli Stati (CIP-CS) di respingere l’iniziativa “Sì al divieto di dissimulare il proprio viso” e di sostenere il controprogetto del Consiglio federale è dettata, agli occhi dell’UDC, da una pura tattica elettorale. Gli altri partiti non hanno evidentemente il coraggio di sostenere i valori svizzeri che sono la libertà e la sicurezza.

L’iniziativa popolare “Sì al divieto di dissimulare il proprio viso” aumenta incontestabilmente la sicurezza pubblica. Essa blocca le bande di vandali e di teppisti che imperversano regolarmente nelle manifestazioni, sportive in particolare, ma anche nel contesto dei cortei del 1° maggio. Inoltre, il divieto del velo integrale protegge i diritti costituzionali delle donne. È un principio elementare di parità dei diritti quello di vegliare a che tanto le donne quanto gli uomini mostrino il loro volto in pubblico. La Svizzera deve difendere la tradizione della libertà. Donne e uomini liberi si guardano a viso scoperto. Nessuno deve essere costretto a nascondere il proprio volto.
Il controprogetto del Consiglio federale non è assolutamente di alcuna utilità, perché limita il divieto di nascondere il proprio volto nei contatti con le autorità. Tenuto conto del rapporto di voti nella CIP-CE, molti membri della commissione ne sono senza dubbio consapevoli.

Ancora più riprovevole per l’UDC, è che queste persone non abbiano avuto il coraggio di mettere le carte in tavola e di impegnarsi per i valori svizzeri come la sicurezza e la parità di diritti fra donne e uomini.

Altro su questo tema
Comunicato stampa
Condividi articolo
15.11.2019
Durante la prossima sessione invernale, il parlamento federale esaminerà il progetto del cosiddetto miliardo per la coesione... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
01.11.2019
Riunito oggi (01.11.2019) a Glattfelden (ZH), il comitato di UDC Svizzera ha deciso di sostenere un eventuale... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
26.09.2019
L'UDC è allibita di fronte alla decisione del Consiglio degli Stati di respingere l’iniziativa “Sì al divieto... continua a leggere
Continua
Temi e posizioni
Finanze, imposte e tasse

Più per il ceto medio, meno per lo Stato.

Media

Più pluralità, meno Stato.

Cultura

La cultura non è un compito dello Stato.

Agricoltura

Per una produzione indigena.

Formazione

Fermare le riforme pretenziose e irrealistiche – tornare a una formazione orientata sulla pratica.

Sostenere la proprietà – rafforzare la libertà

NO alle espropriazioni, SÌ alla protezione della sfera privata.

L’essere umano, la famiglia, la comunità

Responsabilità individuale invece di massa sotto tutela.

Politica estera

Indipendenza e autodeterminazione.

Sport

Buono per il corpo e per lo spirito.

Social media
Visitateci su:
Oppure apri la nostra bacheca sociale. Tutti i post e le immagini su un’unica pagina.
Newsletter
Se vuoi essere informato regolarmente sull’UDC e sul nostro lavoro, abbonati qui alla nostra newsleter.
Unione democratica di centro UDC, Segretariato generale, Casella postale, 3001 Berna
Tel. 031 300 58 58 – Fax 031 300 58 59 – E-Mail: info@svp.ch – PC: 30-8828-5

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo