Comunicato stampa

Emanuel Waeber nominato segretario generale di UDC Svizzera

Il comitato del partito UDC Svizzera ha esaminato, in occasione della sua seduta dello scorso 26 ottobre, l’iniziativa contro la proliferazione urbana che sarà messa in votazione popolare il 10 febbraio 2019. Esso invita l’assemblea dei delegati del 26 gennaio 2019 a raccomandare al sovrano il rigetto di questa iniziativa.

Lanciato dai Giovani Verdi, questo progetto esagerato nuoce all’economia e all’agricoltura. Esso non tiene in alcun conto le diverse necessità dei cantoni e delle regioni, e proibisce una produzione indipendente dal terreno nelle zone agricole. Il comitato si oppone a questo nuovo e grave attentato all’autonomia cantonale. Questa iniziativa vieta di fatto qualsiasi azzonamento di zone edificabili. Bisogna ricordare in questo senso che la legge sulla pianificazione del territorio modificata nel 2014 ha già concretizzato diverse proposte degli iniziativisti. Il Consiglio federale ha anche proposto ieri al parlamento la seconda tappa della revisione della legge sulla pianificazione del territorio.

Il comitato del partito ha inoltre nominato, durante questa stessa seduta, il nuovo segretario generale di UDC Svizzera nella persona di Emanuel Waeber. Questo sessantenne friborghese ha esercitato diverse funzioni sia nel settore privato che in quello pubblico. Fra le altre cose, è stato vicedirettore delle società Ernst and Young SA e BDO SA, in seguito partner in una società per la selezione di quadri e coaching. Fra il 2012 e il 2018 è stato vicesegretario generale e responsabile dell’amministrazione e delle finanze della Federazione svizzera dei medici FMH. Deputato e presidente del gruppo parlamentare UDC nel Gran Consiglio friborghese, Emanuel Waeber possiede inoltre una grande esperienza politica. È entrato in funzione presso l’UDC il 1° novembre. Il segretariato generale di UDC Svizzera conta anche un altro nuovo volto, Andrea Sommer, già giornalista parlamentare, che occupa dal 1° novembre la posizione di responsabile della comunicazione di UDC Svizzera.

Condividi articolo
Altro su questo tema
Editoriale
Condividi articolo
11.08.2022, di Marco Chiesa
In questi giorni, chiunque legga i media noterà tre cose: 1. I giornalisti di sinistra sono particolarmente... continua a leggere
Giornale del partito
Condividi articolo
29.07.2022, di Marco Chiesa
Una storia di successo lunga 731 anni: In nessun altro Paese i cittadini godono di tanta libertà,... continua a leggere
Giornale del partito
Condividi articolo
29.07.2022, di Peter Keller
Il Consiglio federale e gli altri partiti stanno abbandonando scelleratamente la neutralità. Così facendo, mettono in pericolo... continua a leggere
Continua
Temi e posizioni
Finanze, imposte e tasse

Più per il ceto medio, meno per lo Stato.

Trasporti

Basta ingorghi e misure vessatorie nel traffico stradale.

Internet e digitalizzazione
Per un Internet libero.
Energia

Per un approvvigionamento energetico con un futuro.

Politica d'asilo

Correggere finalmente il caos che regna nella politica d’asilo.

Sicurezza, diritto e ordine

Proteggere le vittime e non i delinquenti.

Economia e prosperità

Più libertà economica e meno burocrazia.

Istituzioni sociali

Assicurare le Istituzioni sociali – combattere gli abusi.

Politica estera

Indipendenza e autodeterminazione.

Social media
Visitateci su:
Oppure apri la nostra bacheca sociale. Tutti i post e le immagini su un’unica pagina.
Newsletter
Se vuoi essere informato regolarmente sull’UDC e sul nostro lavoro, abbonati qui alla nostra newsleter.
Unione democratica di centro UDC, Segretariato generale, Casella postale, 3001 Berna
Tel.031 300 58 58 – Fax031 300 58 59 – E-Mail:info@svp.ch – IBAN:CH83 0023 5235 8557 0001 Y

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo