Comunicato stampa

Il Comitato del partito respinge all’unanimità l’iniziativa popolare «Economia verde»

Il Comitato del partito UDC si è riunito a Wettingen/AG. Esso ha respinto all’unanimità l’iniziativa popolare «Per un’economia sostenibile ed efficiente in materia di gestione delle risorse (economia verde)» del Partito die Verdi. Il Comitato è inoltre pronto a lanciare il referendum contro la Strategia energetica 2050 a condizione che l’economia sostenga finanziariamente la campagna di voto. 

La Strategia energetica 2050 distrugge l’approvvigionamento energetico vantaggioso, sicuro e sufficiente di cui gode oggi la Svizzera. Per far passare il suo progetto, la Confederazione ha comprato, a colpi di nuove forti sovvenzioni, numerose imprese, parti dell’economia e dell’agricoltura. Questi sono metodi socialisti. La fattura finale sarà pagata dai consumatori e dai piccoli acquirenti finali d’energia. Da un punto di vista politico fondamentale, è perciò assolutamente necessario che sia lanciato un referendum, in particolare da parte delle associazioni economiche. Su proposta dell’UDC del canton Zurigo, il Comitato del partito svizzero ha quindi deciso all’unanimità di lanciare il referendum, a condizione che le associazioni economiche partecipino alla campagna apportandovi un contributo finanziario sostanziale. L’Ufficio del Comitato prenderà una decisione definitiva a inizio ottobre, sulla base delle decisioni delle associazioni economiche.

Estremista e utopica, l’iniziativa “Economia verde” mira a ridurre di due terzi (-65%) il consumo di risorse in Svizzera. Questa messa sotto tutela delle cittadine e dei cittadini nel settore della mobilità, del consumo energetico, del riscaldamento e dei consumi in generale, avrebbe delle gravi conseguenze e sarebbe insopportabile per il paese e per l’economia produttiva. Essa provocherebbe un’importante soppressione di posti di lavoro e, di conseguenza, un forte calo della prosperità in Svizzera. Il Comitato del partito ha perciò deciso all’unanimità di raccomandare il rigetto di questa iniziativa.
 
Il Comitato del partito raccomanda inoltre, con 69 voti contro 2, all’assemblea dei delegati di sabato 20 agosto 2016, di sostenere la nuova legge sul servizio d’informazione e all’unanimità di respingere l’iniziativa AVSPlus dei sindacati.

Dopo la riunione, il Comitato del partito ha incontrato la popolazione di Wettingen nell’ambito delle manifestazioni "L’UDC fra la gente".

 

Condividi articolo
Temi
Altro su questo tema
Comunicato stampa
Condividi articolo
11.12.2018
L'UDC si è battuta contro la legge sul CO2. Questo, progetto ostile alla proprietà privata e all’economia,... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
24.03.2017
Il Comitato del partito UDC Svizzera s’è riunito il 24 marzo 2017 ad Appenzello. A suo avviso,... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
07.10.2016
L’Ufficio della Direzione del partito UDC Svizzera ha deciso, grazie al sostegno di diverse associazioni e imprese,... continua a leggere
Continua
Temi e posizioni
Economia e prosperità

Più libertà economica e meno burocrazia.

Politica estera

Indipendenza e autodeterminazione.

Formazione

Fermare le riforme pretenziose e irrealistiche – tornare a una formazione orientata sulla pratica.

Esercito

La sicurezza della popolazione.

L’essere umano, la famiglia, la comunità

Responsabilità individuale invece di massa sotto tutela.

Finanze, imposte e tasse

Più per il ceto medio, meno per lo Stato.

Noi siamo la patria

Autonomi e sicuri di sè.

Internet e digitalizzazione
Per un Internet libero.
Sanità

La qualità grazie alla concorrenza.

Social media
Visitateci su:
Oppure apri la nostra bacheca sociale. Tutti i post e le immagini su un’unica pagina.
Newsletter
Se vuoi essere informato regolarmente sull’UDC e sul nostro lavoro, abbonati qui alla nostra newsleter.
Unione democratica di centro UDC, Segretariato generale, Casella postale, 3001 Berna
Tel. 031 300 58 58 – Fax 031 300 58 59 – E-Mail: info@svp.ch – PC: 30-8828-5
Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo