Comunicato stampa

Il ministro socialista Alain Berset protegge i truffatori delle assicurazioni sociali

Nonostante che il popolo abbia chiaramente approvato l’impiego di investigatori da parte delle assicurazioni sociali, il consigliere federale Alain Berset tenta subdolamente di ammorbidire la legge. L’UDC lo esorta ad applicare la legge come è stata accettata in votazione il 25 novembre 2018.

Nonostante gli sforzi propagandistici della sinistra, la volontà del popolo si è chiaramente espressa: in novembre 2018, le cittadine e i cittadini svizzeri hanno accettato, con una maggioranza del 64,7% dei voti, che le assicurazioni sociali possono impiegare degli investigatori per combattere gli abusi.

Di conseguenza, il tentativo del consigliere federale Alain Berset, di ammorbidire a posteriori questa norma legale è assolutamente intollerabile: l’ordinanza di applicazione che esce dal suo dipartimento rende la legge quasi inefficace. Essa moltiplica inutilmente gli ostacoli burocratici al punto di complicare, o addirittura impedire, il ricorso a degli investigatori che controllino delle persone sospettate di truffa ai danni delle assicurazioni sociali. Poiché il Consiglio federale è il solo competente per l’emanazione delle ordinanze, il parlamento non può più pronunciarsi. Tutt’al più, le commissioni parlamentari possono emettere delle raccomandazioni.

Basta con i tentativi della sinistra di proteggere i delinquenti
L’UDC è indignata di fronte a questo modo di agire del consigliere federale Alain Berset e l’invita con determinazione ad applicare la legge come è stata approvata dal popolo. Nella commissione della sicurezza sociale del Consiglio nazionale (CSSS.CN), l’UDC ha ottenuto, con il sostegno dei rappresentanti dei partiti borghesi, che la commissione raccomandi al Consiglio federale di rinunciare agli ostacoli burocratici che impediscono l’applicazione della legge.

La palla è oggi nel campo dell’analoga commissione del Consiglio degli Stati. Anche in questo gremio, l’UDC fa pressione affinché la commissione esiga l’applicazione rigorosa della legislazione sull’impiego di investigatori assicurativi. Alain Berset ha il dovere di eseguire il mandato del popolo affinché la sistematica protezione dei delinquenti – elemento della filosofia di sinistra che già infetta la giustizia – non contamini ora anche le istituzioni sociali. Questa politica mina l’idea della solidarietà e nuoce agli assicurati onesti.

Condividi articolo
Temi
Altro su questo tema
Comunicato stampa
Condividi articolo
24.02.2020
Riunito oggi a Muotathal (SZ), il gruppo parlamentare UDC s’è chiaramente pronunciato contro l’introduzione di una «rendita... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
17.02.2020
Il Tribunale federale ha pubblicato ieri una sentenza che accorda ai figli di rifugiati una rendita AI... continua a leggere
Editoriale
Condividi articolo
23.01.2020, di Alex Kuprecht
Il Consiglio federale intende istituire un’onerosa istituzione sociale, ossia le cosiddette prestazioni transitorie destinate ai disoccupati anziani,... continua a leggere
Continua
Temi e posizioni
Libertà e sicurezza

Difendere la libertà minacciata.

Energia

Per un approvvigionamento energetico con un futuro.

Cultura

La cultura non è un compito dello Stato.

Istituzioni sociali

Assicurare le Istituzioni sociali – combattere gli abusi.

Politica d'asilo

Correggere finalmente il caos che regna nella politica d’asilo.

Finanze, imposte e tasse

Più per il ceto medio, meno per lo Stato.

Noi siamo la patria

Autonomi e sicuri di sè.

Sostenere la proprietà – rafforzare la libertà

NO alle espropriazioni, SÌ alla protezione della sfera privata.

Politica estera

Indipendenza e autodeterminazione.

Social media
Visitateci su:
Oppure apri la nostra bacheca sociale. Tutti i post e le immagini su un’unica pagina.
Newsletter
Se vuoi essere informato regolarmente sull’UDC e sul nostro lavoro, abbonati qui alla nostra newsleter.
Unione democratica di centro UDC, Segretariato generale, Casella postale, 3001 Berna
Tel. 031 300 58 58 – Fax 031 300 58 59 – E-Mail: info@svp.ch – PC: 30-8828-5

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo