Comunicato stampa

La benzina a prezzo abbordabile grazie all’UDC

L’UDC si è battuta contro la legge sul CO2. Questo, progetto ostile alla proprietà privata e all’economia, mirava a un massiccio aumento delle tasse. Il centrosinistra politico ha esagerato chiedendo un aumento del prezzo dei carburanti fino a 20 centesimi al litro, un rincaro dell’olio da riscaldamento di oltre 20 centesimi al litro e un divieto di installare dei riscaldamenti a olio.

L’UDC è riuscita a impedire questi eccessi in Consiglio nazionale. Rifiutando categoricamente la legge sul CO2, essa s’è impegnata a favore del ceto medio, delle famiglie, delle persone anziane e, in particolare, degli abitanti delle regioni periferiche. Questi aumenti dei prezzi di benzina e olio da riscaldamento avrebbero comportato, per una famiglia di quattro persone, un aumento degli oneri annuali nell’ordine di 1’400 franchi. Ricordiamo che la consigliere federale incaricata di questo dossier aveva promesso, durante la campagna di voto per la legge sull’energia, un aumento di soli 40 franchi l’anno. Questa opposizione dell’UDC è stata utile anche per le piccole e medie imprese, come pure agli agricoltori. Nell’attuale contesto economico, è più importante che mai rinunciare a imporre nuovi oneri alle imprese e, in particolare, alle arti e mestieri.

Questo inasprimento della legge, voluto dal centrosinistra, avrebbe reso le tasse svizzere sul CO2 le più elevate del mondo, un progetto tanto più fuori posto in quanto la protezione dell’ambiente praticata in Svizzera è esemplare e la Svizzera fa parte dei paesi industrializzati che producono meno emissioni di CO2 per abitante.

Condividi articolo
Temi
Altro su questo tema
Conferenza stampa
Condividi articolo
03.05.2019
In Svizzera, il 75% dei trasporti avviene su strada. Ciò non impedisce alle autorità di moltiplicare le... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
03.05.2019
In Svizzera, il 75% dei trasporti avviene su strada. Ciò non impedisce alle autorità di moltiplicare le... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
19.02.2019
Il Consiglio federale intende versare, durante i prossimi quattro anni, circa 150 milioni di franchi al Fondo... continua a leggere
Continua
Temi e posizioni
L’essere umano, la famiglia, la comunità

Responsabilità individuale invece di massa sotto tutela.

Media

Più pluralità, meno Stato.

Istituzioni sociali

Assicurare le Istituzioni sociali – combattere gli abusi.

Sostenere la proprietà – rafforzare la libertà

NO alle espropriazioni, SÌ alla protezione della sfera privata.

Cultura

La cultura non è un compito dello Stato.

Sanità

La qualità grazie alla concorrenza.

Energia

Per un approvvigionamento energetico con un futuro.

Economia e prosperità

Più libertà economica e meno burocrazia.

Noi siamo la patria

Autonomi e sicuri di sè.

Social media
Visitateci su:
Oppure apri la nostra bacheca sociale. Tutti i post e le immagini su un’unica pagina.
Newsletter
Se vuoi essere informato regolarmente sull’UDC e sul nostro lavoro, abbonati qui alla nostra newsleter.
Unione democratica di centro UDC, Segretariato generale, Casella postale, 3001 Berna
Tel. 031 300 58 58 – Fax 031 300 58 59 – E-Mail: info@svp.ch – PC: 30-8828-5

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo