Comunicato stampa

La CET-CS lega il progetto fiscale al risanamento dell’AVS

L’UDC prende atto della proposta della Commissione dell’economia e dei tributi del Consiglio degli Stati (CET-CS) concernente il Progetto fiscale 17. Essa ne verificherà tuttavia le conseguenze finanziarie per il ceto medio e per le piccole e medie imprese. Il popolo ha respinto la riforma dell’imposizione delle imprese perché temeva che alla fine il ceto medio, quindi le donne e gli uomini che lavorano duramente tutti i giorni per guadagnare la loro vita, dovesse pagare la fattura della riforma fiscale mediante un aumento delle imposte.

L’UDC ha perciò invitato in particolare i cantoni e le città a dare delle spiegazioni chiare e nette alle cittadine e ai cittadini. Queste autorità devono presentare onestamente gli effetti di questa riforma sul ceto medio. È da questo punto di vista che l’UDC esaminerà in dettaglio il progetto elaborato dalla CET-CS.

Se, come proposto, il risanamento dell’AVS per un importo di 2,1 miliardi di franchi è integrato nel progetto fiscale, l’UDC chiede che vi sia incluso anche l’incontestato aumento dell’età di pensionamento delle donne a 65 anni. L’AVS beneficerebbe così di una riduzione supplementare degli oneri pari a 1,2 miliardi di franchi, e si potrebbe così rinunciare alla misura antisociale di un aumento dell’IVA.

Altro su questo tema
Giornale del partito
Condividi articolo
29.07.2022, di Albert Rösti
L'UDC vuole tutelare il potere d'acquisto con sgravi fiscali mirati nel settore dei premi della cassa malati,... continua a leggere
Giornale del partito
Condividi articolo
29.07.2022, di Sandra Sollberger
Senza una correzione di rotta, le entrate dell'AVS non copriranno più le spese già nel 2025. Dobbiamo... continua a leggere
Giornale del partito
Condividi articolo
24.06.2022, di Thomas de Courten
Il sistema pensionistico è diventato pericolosamente squilibrato. Con la riforma dell'AVS che sarà sottoposta al voto il... continua a leggere
Continua
Temi e posizioni
Politica degli stranieri

Riportare l’immigrazione a un livello ragionevole.

Trasporti

Basta ingorghi e misure vessatorie nel traffico stradale.

Religione

Impegnarci per i nostri valori.

Finanze, imposte e tasse

Più per il ceto medio, meno per lo Stato.

Politica estera

Indipendenza e autodeterminazione.

L’essere umano, la famiglia, la comunità

Responsabilità individuale invece di massa sotto tutela.

Cultura

La cultura non è un compito dello Stato.

Agricoltura

Per una produzione indigena.

Politica d'asilo

Correggere finalmente il caos che regna nella politica d’asilo.

Social media
Visitateci su:
Oppure apri la nostra bacheca sociale. Tutti i post e le immagini su un’unica pagina.
Newsletter
Se vuoi essere informato regolarmente sull’UDC e sul nostro lavoro, abbonati qui alla nostra newsleter.
Unione democratica di centro UDC, Segretariato generale, Casella postale, 3001 Berna
Tel.031 300 58 58 – Fax031 300 58 59 – E-Mail:info@svp.ch – IBAN:CH83 0023 5235 8557 0001 Y

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo