Comunicato stampa

La maggioranza del Consiglio federale continua a violare la Costituzione e a ignorare la volontà del popolo

La maggioranza del Consiglio federale ha deciso oggi di avviare una procedura di consultazione sull’iniziativa popolare federale “Fuori dal vicolo cieco! (iniziativa RASA)”. Ancora una volta, il governo conferma il suo rifiuto di applicare l’iniziativa popolare contro l’immigrazione di massa approvata da popolo e cantoni.

Co un’arroganza incredibile, il Consiglio federale afferma che la legge d’esecuzione del Parlamento con la “preferenza nazionale light” non applica la Costituzione federale, per cui quest’ultima deve essere adattata a posteriori tramite un controprogetto all’iniziativa RASA.

L’UDC non accetterà che la maggioranza del Consiglio federale continui a violare così palesemente la volontà del popolo, tentando di porre il diritto internazionale definitivamente al di sopra del diritto svizzero. Essa si batterà con determinazione contro l’inosservanza dell’obbligo costituzionale di applicare l’articolo 121a.

Saranno ben presto tre anni che il popolo svizzero ha deciso di limitare un’immigrazione di massa incontrollata, ammontante a oltre 750’000 persone in cifra netta durante gli scorsi dieci anni. Questa immigrazione di massa è la conseguenza della libera circolazione delle persone con l’UE, che la maggioranza del Consiglio federale intende mantenere a scapito della Svizzera e contro la volontà del suo stesso popolo e dei cantoni.

L’UDC si spiegherà più dettagliatamente a questo proposito, nonostante la brevità inammissibile del termine di risposta della procedura di consultazione.

Condividi articolo
Altro su questo tema
Comunicato stampa
Condividi articolo
03.12.2019
Gli abitanti delle regioni di frontiera soffrono della brutale criminalità che penetra quasi quotidianamente in Svizzera attraverso... continua a leggere
Editoriale
Condividi articolo
28.11.2019, di Thomas Matter
Purtroppo, non c’è soltanto la sinistra a cercare di gonfiare l’apparato statale. Ne è la prova il... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
27.11.2019
Sono vent’anni che l’esercito svizzero è impegnato in Kosovo e ilo Consiglio federale chiede un nuovo prolungamento... continua a leggere
Continua
Temi e posizioni
Libertà e sicurezza

Difendere la libertà minacciata.

Sport

Buono per il corpo e per lo spirito.

Cultura

La cultura non è un compito dello Stato.

Agricoltura

Per una produzione indigena.

Sicurezza, diritto e ordine

Proteggere le vittime e non i delinquenti.

Formazione

Fermare le riforme pretenziose e irrealistiche – tornare a una formazione orientata sulla pratica.

Economia e prosperità

Più libertà economica e meno burocrazia.

Esercito

La sicurezza della popolazione.

Politica d'asilo

Correggere finalmente il caos che regna nella politica d’asilo.

Social media
Visitateci su:
Oppure apri la nostra bacheca sociale. Tutti i post e le immagini su un’unica pagina.
Newsletter
Se vuoi essere informato regolarmente sull’UDC e sul nostro lavoro, abbonati qui alla nostra newsleter.
Unione democratica di centro UDC, Segretariato generale, Casella postale, 3001 Berna
Tel. 031 300 58 58 – Fax 031 300 58 59 – E-Mail: info@svp.ch – PC: 30-8828-5

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo