Comunicato stampa

L’UDC chiede delle misure di polizia efficaci contro il terrorismo

La Commissione della politica di sicurezza del Consiglio nazionale (CPS-CN) esamina oggi un progetto di legge che autorizza delle misure di polizia efficaci nella lotta contro il terrorismo. Un problema finora irrisolto è costituito dalle persone che sono state condannate a una pena detentiva per un atto terroristico, ma che costituiscono ancora una minaccia.

Su richiesta dei cantoni, la Confederazione deve poter ordinare, di caso in caso, delle misure come un obbligo di presentarsi, un divieto di lasciare il territorio o degli arresti domiciliari. La Conferenza delle direttrici e dei direttori dei dipartimenti cantonali di giustizia e polizia (CDDGP) ha inoltre chiesto la creazione di una “custodia di sicurezza” per i potenziali terroristi, una misura nettamente più efficace dei semplici arresti domiciliari. Secondo l’interpretazione che se ne dà, tuttavia, questa custodia non sarebbe conforme alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo (CEDU), per cui la CDDGP ha ritirato la sua richiesta. Ma l’UDC non ammette che la sicurezza degli abitanti della Svizzera sia compromessa da un’interpretazione eccessivamente rispettosa della CEDU. Tale atteggiamento indebolirebbe non soltanto la sicurezza pubblica, ma anche il prestigio dei diritti umanitari.

L’UDC deposita perciò oggi alla CPS-CN una proposta volta ad ancorare la custodia di sicurezza nella legge federale sulle misure di polizia per la lotta alla criminalità (MPT). La Svizzera è uno Stato di diritto fortemente sviluppato, le cui autorità possono perfettamente applicare con discernimento la misura della custodia di sicurezza, per cui sarebbero protetti non solo i diritti dell’uomo (e nella fattispecie dei potenziali terroristi), ma anche e prioritariamente la sicurezza degli abitanti.

Altro su questo tema
Comunicato stampa
Condividi articolo
22.05.2020
Il numero di persone entrate illegalmente in Svizzera è fortemente calato grazie all’intensificazione dei controlli alle frontiere... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
15.05.2020
È urgente rivedere il Codice di procedura penale svizzero. L’attuale legge protegge i delinquenti a tal punto... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
04.05.2020
Con l’apertura oggi della sessione parlamentare straordinaria, il Consiglio federale deve abrogare il diritto d’urgenza. Parallelamente, deve,... continua a leggere
Continua
Temi e posizioni
Politica estera

Indipendenza e autodeterminazione.

Trasporti

Basta ingorghi e misure vessatorie nel traffico stradale.

L’essere umano, la famiglia, la comunità

Responsabilità individuale invece di massa sotto tutela.

Sanità

La qualità grazie alla concorrenza.

Libertà e sicurezza

Difendere la libertà minacciata.

Sport

Buono per il corpo e per lo spirito.

Religione

Impegnarci per i nostri valori.

Sicurezza, diritto e ordine

Proteggere le vittime e non i delinquenti.

Media

Più pluralità, meno Stato.

Social media
Visitateci su:
Oppure apri la nostra bacheca sociale. Tutti i post e le immagini su un’unica pagina.
Newsletter
Se vuoi essere informato regolarmente sull’UDC e sul nostro lavoro, abbonati qui alla nostra newsleter.
Unione democratica di centro UDC, Segretariato generale, Casella postale, 3001 Berna
Tel. 031 300 58 58 – Fax 031 300 58 59 – E-Mail: info@svp.ch – PC: 30-8828-5

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo