Comunicato stampa

L’Ufficio della direzione del partito UDC Svizzera sostiene all’unanimità la candidatura di Marco Chiesa

Con Marco Chiesa, l’Ufficio della direzione del partito UDC Svizzera propone ai gremi del partito una candidatura unica per la presidenza. Il consigliere agli Stati ticinese si impegna con passione per il benessere della Svizzera e per i temi fondamentali dell’UDC – la gestione autonoma dell’immigrazione, l’impedimento di un’integrazione istituzionale nell’UE, l’espulsione degli stranieri criminali e per meno imposte e tasse. Un vantaggio è anche il fatto che provenga dalla Svizzera latina, nella quale questi temi stanno diventando sempre più importanti e dove l’UDC ha, di conseguenza, il maggior potenziale di crescita. Inoltre, l’Ufficio della direzione del partito ha deciso all’unanimità che il nuovo presidente non riceverà uno stipendio, bensì un’adeguata indennità forfettaria di rimborso spese.

I delegati di UDC Svizzera eleggeranno, nella loro assemblea del 22 agosto a Brugg (AG) un nuovo presidente e designeranno i nuovi membri dei vari organi del partito. In vista dell’elezione alla presidenza, la commissione cerca dell’Ufficio della direzione del partito ha proposto Marco Chiesa quale unico candidato. L’Ufficio della direzione del partito ha confermato, nella sua seduta odierna, questa proposta e raccomanda così all’unanimità ai gremi del partito l’elezione di Marco Chiesa.

Il consigliere agli Stati ticinese convince l’Ufficio della direzione del partito, perché con convinzione, grande impegno e molta passione, si impegna per il bene della Svizzera e della sua popolazione. Condivide i temi fondamentali di UDC Svizzera, cosa che del resto non manca di esprimere chiaramente nei suoi interventi e proposte. Per esempio, Marco Chiesa ha criticato i tentativi di pressione dell’UE (Interpellanza 19.4001), chiesto fin dall’inizio della pandemia di coronavirus dei severi controlli dell’immigrazione e delle frontiere (Interpellanza 20.3102) o chiesto che a far parte del Consiglio federale possa  essere eletto chi sia in possesso esclusivamente della nazionalità svizzera (Iniziativa parlamentare 17.468). Marco Chiesa si batte veementemente per l’autodeterminazione della Svizzera (Intervento 17.046), come pure per la gestione autonoma dell’immigrazione e, di conseguenza, a favore dell’iniziativa per la limitazione (Intervento 19.026).

Secondo l’Ufficio della direzione del partito, è poi anche un vantaggio che Marco Chiesa, quale rappresentante della Svizzera latina, dispone della necessaria conoscenza degli importanti compiti da affrontare nella prossima legislatura, soprattutto rafforzare l’UDC anche nella Svizzera latina, dove ha il maggiore potenziale di crescita.

Due nuovi membri dell’Ufficio della direzione del partito

Oltre al nuovo presidente, il 22 agosto 2020, i delegati dovranno nominare, seguendo la scadenza biennale, anche i membri dell’Ufficio della direzione del partito. Qui di seguito, l’attuale composizione del gremio, e la proposta all’indirizzo degli organi del partito per la nuova composizione, a partire dal 22 agosto:

Al posto dell’attuale vicepresidente Marco Chiesa, l’Ufficio della direzione del partito propone ai gremi l’elezione del consigliere nazionale lucernese Franz Grüter. A sostituire il dimissionario ex-consigliere nazionale Adrian Amstutz, l’Ufficio della direzione del partito propone il consigliere nazionale turgoviese Manuel Strupler. Inoltre, la direzione del partito dovrebbe essere completata con la consigliera nazionale Monika Rüegger (OW), nuova responsabile della politica familiare e sociale, e Lars Guggisberg (BE), nuovo responsabile della politica finanziaria e fiscale.

L’Ufficio della direzione del partito è convinto, con questa proposta agli organi del partito, di presentare una squadra forte, che continuerà a battersi per il bene del paese e della popolazione, per la democrazia diretta, come pure per l’indipendenza e l’autodeterminazione della Svizzera.

Condividi articolo
Temi
Circa l‘autore
UDC Consigliere agli Stati (TI)
Altro su questo tema
Comunicato stampa
Condividi articolo
25.10.2021
L'UDC insiste  ancora una volta affinché la Svizzera rinunci alla sua candidatura al Consiglio di sicurezza dell'ONU. continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
18.03.2020
Il Consiglio federale ha deciso di rinunciare alla votazione popolare del 17 maggio prossimo. L’UDC ne prende... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
17.03.2020
A causa della propagazione del coronavirus, l’Ufficio delle Direzione del partito UDC Svizzera ha annullato le sedute... continua a leggere
Continua
Temi e posizioni
Media

Più pluralità, meno Stato.

L’essere umano, la famiglia, la comunità

Responsabilità individuale invece di massa sotto tutela.

Energia

Per un approvvigionamento energetico con un futuro.

Istituzioni sociali

Assicurare le Istituzioni sociali – combattere gli abusi.

Noi siamo la patria

Autonomi e sicuri di sè.

Sport

Buono per il corpo e per lo spirito.

Sicurezza, diritto e ordine

Proteggere le vittime e non i delinquenti.

Formazione

Fermare le riforme pretenziose e irrealistiche – tornare a una formazione orientata sulla pratica.

Politica degli stranieri

Riportare l’immigrazione a un livello ragionevole.

Social media
Visitateci su:
Oppure apri la nostra bacheca sociale. Tutti i post e le immagini su un’unica pagina.
Newsletter
Se vuoi essere informato regolarmente sull’UDC e sul nostro lavoro, abbonati qui alla nostra newsleter.
Unione democratica di centro UDC, Segretariato generale, Casella postale, 3001 Berna
Tel.031 300 58 58 – Fax031 300 58 59 – E-Mail:info@svp.ch – PC:30-8828-5

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo