Comunicato stampa

NO alla tattica del salame: l’UDC chiede di porre fine ai negoziati

Non è certamente un caso se, dopo le vivaci discussioni di quest’estate sull’accordo-quadro con l’UE, questo tema è stato passato sistematicamente sotto silenzio da parte dei media e del Consiglio federale durante questa campagna di voto sull’iniziativa per l’autodeterminazione. Adesso, pare che l’accordo-quadro sia pronto per essere firmato.

Emerge dalle dichiarazioni fatte dal segretario di Stato Roberto Balzaretti lunedì scorso, in occasione di un dibattito con Christoph Blocher ad Affoltern am Albis, che i negoziati con l’UE sulla stipulazione di un accordo-quadro siano conclusi. L’affermazione di Balzaretti, secondo la quale dei temi importanti per la Svizzera sarebbero stati esclusi dall’accordo, non serve evidentemente che a calmare gli animi in politica interna.

Per l’UDC non si tratta che dell’abituale tattica delle fette di salame praticata dal Consiglio federale – come già fu il caso con gli accordi di Schengen-Dublino che costringono oggi la Svizzera a inasprire la sua legge sulle armi per adeguarla a quella dell’UE. Nonostante tutti i periodi di transizione e tutte le regolamentazioni eccezionali, sarà solo una questione di tempo perché la Svizzera sia obbligata a riprendere, per esempio, le direttive sulla cittadinanza europea con tutti i diritti che questa implica in materia di aiuto sociale e di diritti politici degli stranieri UE in Svizzera – e a sopprimere delle misure d’accompagnamento.

L’UDC è convinta che il popolo svizzero si rende perfettamente conto delle manovre tattiche del Consiglio federale e invita quest’ultimo a smettere di fare concessioni all’UE, perché l’accordo-quadro priva le cittadine e i cittadini del loro diritto all’autodeterminazione.

Condividi articolo
Temi
Altro su questo tema
Editoriale
Condividi articolo
11.08.2022, di Marco Chiesa
In questi giorni, chiunque legga i media noterà tre cose: 1. I giornalisti di sinistra sono particolarmente... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
21.05.2022
L'UDC si è sempre impegnata per una maggiore sicurezza e quindi per il controllo dei confini nazionali.... continua a leggere
Continua
Temi e posizioni
Politica degli stranieri

Riportare l’immigrazione a un livello ragionevole.

Finanze, imposte e tasse

Più per il ceto medio, meno per lo Stato.

Agricoltura

Per una produzione indigena.

Noi siamo la patria

Autonomi e sicuri di sè.

Ambiente

Un ambiente dove sia bello vivere oggi e domani.

Formazione

Fermare le riforme pretenziose e irrealistiche – tornare a una formazione orientata sulla pratica.

Sport

Buono per il corpo e per lo spirito.

Sostenere la proprietà – rafforzare la libertà

NO alle espropriazioni, SÌ alla protezione della sfera privata.

Libertà e sicurezza

Difendere la libertà minacciata.

Social media
Visitateci su:
Oppure apri la nostra bacheca sociale. Tutti i post e le immagini su un’unica pagina.
Newsletter
Se vuoi essere informato regolarmente sull’UDC e sul nostro lavoro, abbonati qui alla nostra newsleter.
Unione democratica di centro UDC, Segretariato generale, Casella postale, 3001 Berna
Tel.031 300 58 58 – Fax031 300 58 59 – E-Mail:info@svp.ch – IBAN:CH83 0023 5235 8557 0001 Y

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo