Comunicato stampa

Pagare di più per meno comfort? NO alla legge sull’energia

Il Comitato del partito UDC Svizzera s’è riunito il 24 marzo 2017 ad Appenzello. A suo avviso, la legge sull’energia minaccia il nostro approvvigionamento energetico che è affidabile, di un prezzo sostenibile e sicuro. Essa provoca una trasformazione completa dell’approvvigionamento energetico mediante delle massicce sovvenzioni. Questa pericolosa utopia costa 200 miliardi di franchi che dovranno essere pagati dal ceto medio e dalle PMI. Questo importo rappresenta un onere supplementare di 3’200 franchi l’anno per una famiglia di quattro persone, sotto forma di tasse e imposte.

La legge sull’energia esige una diminuzione del consumo d’energia del 43% entro il 2035. In altre parole, il consumo di olio da riscaldamento, di benzina, di Diesel, di gas e di legno, dovrà essere ridotto della metà o quasi, mentre quello d’elettricità dovrà diminuire del 13%.

È logico che questi obiettivi – ammesso che siano realizzabili – non potranno essere raggiunti che con delle restrizioni dolorose. Il progetto prevede infatti un programma di rieducazione della popolazione, la messa sotto tutela delle cittadine e dei cittadini, come pure una fattura salata che sarà pagata dal ceto medio, mentre che i grandi consumatori beneficeranno di sgravi mirati.

Il Comitato del partito è stato inoltre informato dal consigliere nazionale Thomas De Courten sul progetto di riforma Previdenza vecchiaia 2020 che il Parlamento ha approvato di misura, contro la volontà dell’UDC. L’UDC sottolinea ancora una volta che il suo obiettivo è e rimane quello di salvare l’AVS. L’estensione prevista delle prestazioni a favore di un piccolo numero di pensionati minaccia il finanziamento delle rendite per tutti. Inoltre, i pensionati attuali non ricevono nulla, ma pagheranno di più tramite l’aumento dell’IVA. L’UDC si oppone chiaramente a un’AVS a due categorie. Alla fine, saranno i nostri figli e nipoti a pagare, se lasciamo loro le casse vuote o addirittura dei debiti.

Gli organi del partito hanno poi approvato i conti 2016 e il preventivo 2017, come pure il rapporto di gestione 2018 del partito.

Alla fine della seduta, il Comitato del partito ha incontrato, come d’abitudine, la popolazione locale, in questo caso quella di Appenzello, nell’ambito della sua manifestazione "L’UDC fra la gente".

Condividi articolo
Temi
Altro su questo tema
Giornale del partito
Condividi articolo
29.07.2022, di Marco Chiesa
Una storia di successo lunga 731 anni: In nessun altro Paese i cittadini godono di tanta libertà,... continua a leggere
Giornale del partito
Condividi articolo
29.07.2022, di Thomas Matter
La nostra fornitura di energia elettrica è già seriamente compromessa quest'inverno. Oltre a una politica energetica sbagliata,... continua a leggere
Conferenza stampa
Condividi articolo
21.07.2022
La Svizzera sta affrontando una crisi energetica di proporzioni senza precedenti, con conseguenze catastrofiche per tutti. Gli... continua a leggere
Continua
Temi e posizioni
Agricoltura

Per una produzione indigena.

Politica degli stranieri

Riportare l’immigrazione a un livello ragionevole.

Finanze, imposte e tasse

Più per il ceto medio, meno per lo Stato.

Media

Più pluralità, meno Stato.

L’essere umano, la famiglia, la comunità

Responsabilità individuale invece di massa sotto tutela.

Economia e prosperità

Più libertà economica e meno burocrazia.

Sport

Buono per il corpo e per lo spirito.

Esercito

La sicurezza della popolazione.

Energia

Per un approvvigionamento energetico con un futuro.

Social media
Visitateci su:
Oppure apri la nostra bacheca sociale. Tutti i post e le immagini su un’unica pagina.
Newsletter
Se vuoi essere informato regolarmente sull’UDC e sul nostro lavoro, abbonati qui alla nostra newsleter.
Unione democratica di centro UDC, Segretariato generale, Casella postale, 3001 Berna
Tel.031 300 58 58 – Fax031 300 58 59 – E-Mail:info@svp.ch – IBAN:CH83 0023 5235 8557 0001 Y

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo