Comunicato stampa

Petizione «Pasti caldi per i lavoratori!»

Non tutti i lavoratori hanno la fortuna di poter mangiare un pasto caldo a casa o in una mensa riscaldata con servizi igienici e elettricità.

Al giorno d’oggi migliaia di professionisti devono lavorare all’esterno con temperature gelide. A causa della chiusura dei ristoranti imposta dal Consiglio federale non possono riscaldarsi a mezzogiorno e consumare un pasto caldo. Il lockdown colpisce queste persone in modo particolarmente duro.

Il corpo umano ha bisogno di riposo, soprattutto se deve svolgere un lavoro che richiede uno sforzo fisico. Avere la possibilità di riscaldarsi durante una giornata lavorativa, riduce anche il rischio di infortuni professionali.

Questo è ciò che chiede la presente petizione:

Durante il lockdown i ristoranti sono autorizzati a diventare mense e ad aprire le porte ai professionisti che lavorano all’aperto!

“Pasti caldi per i lavoratori!” – se durante il lockdown è possibile trasformare rapidamente il ristorante di Palazzo Federale in una mensa per i parlamentari, ciò deve essere possibile anche per tutti gli altri ristoranti per un periodo di tempo limitato.

Condividi articolo
Altro su questo tema
Giornale del partito
Condividi articolo
29.07.2022, di Marco Chiesa
Una storia di successo lunga 731 anni: In nessun altro Paese i cittadini godono di tanta libertà,... continua a leggere
Giornale del partito
Condividi articolo
29.07.2022, di Peter Keller
Il Consiglio federale e gli altri partiti stanno abbandonando scelleratamente la neutralità. Così facendo, mettono in pericolo... continua a leggere
Giornale del partito
Condividi articolo
29.07.2022, di Thomas Matter
La nostra fornitura di energia elettrica è già seriamente compromessa quest'inverno. Oltre a una politica energetica sbagliata,... continua a leggere
Continua
Temi e posizioni
Sanità

La qualità grazie alla concorrenza.

Istituzioni sociali

Assicurare le Istituzioni sociali – combattere gli abusi.

Noi siamo la patria

Autonomi e sicuri di sè.

Libertà e sicurezza

Difendere la libertà minacciata.

Politica degli stranieri

Riportare l’immigrazione a un livello ragionevole.

Energia

Per un approvvigionamento energetico con un futuro.

Sicurezza, diritto e ordine

Proteggere le vittime e non i delinquenti.

Politica d'asilo

Correggere finalmente il caos che regna nella politica d’asilo.

Politica estera

Indipendenza e autodeterminazione.

Social media
Visitateci su:
Oppure apri la nostra bacheca sociale. Tutti i post e le immagini su un’unica pagina.
Newsletter
Se vuoi essere informato regolarmente sull’UDC e sul nostro lavoro, abbonati qui alla nostra newsleter.
Unione democratica di centro UDC, Segretariato generale, Casella postale, 3001 Berna
Tel.031 300 58 58 – Fax031 300 58 59 – E-Mail:info@svp.ch – IBAN:CH83 0023 5235 8557 0001 Y

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo