Comunicato stampa

Riforma AVS: il Consiglio federale deve finalmente mettere le carte in tavola

L’UDC nota con preoccupazione che il Consiglio federale ha rinviato a fine agosto la pubblicazione del suo messaggio sulla riforma dell’AVS, mentre che questo progetto è urgente. È tempo che il governo metta le carte intavola. Prima di votare sulla riforma fiscale, le cittadine e i cittadini devono conoscere gli elementi chiave della futura AVS.

Il prossimo 19 maggio, il popolo svizzero deciderà nell’urna sul progetto fiscale, dunque anche sul finanziamento complementare di 2 miliardi di franchi all’AVS legato a questa revisione fiscale. Questa iniezione finanziaria non basta a salvare la previdenza-vecchiaia, bisogna aggiungervi delle riforme strutturali. Il Consiglio federale ha sì messo in consultazione lo scorso anno la riforma “AVS 21”, ma oggi cerca manifestamente di rallentarne il corso. Così, l’UDC chiede che il governo invii rapidamente il nuovo messaggio AVS al Parlamento, affinché le cittadine e i cittadini possano decidere con cognizione di causa il prossimo 19 maggio.

Ecco gli elementi chiave che la riforma dell’AVS deve contenere secondo l’UDC: adeguamento dell’età di pensionamento delle donne a quello degli uomini, ossia 65 anni, e incentivi più efficaci al proseguimento del lavoro oltre il limite d’età ordinario. Qualsiasi aumento dell’IVA deve essere evitato e, invece, un miliardo di franchi deve essere prelevato dal credito per l’aiuto allo sviluppo e trasferito all’AVS.

Condividi articolo
Temi
Altro su questo tema
Giornale del partito
Condividi articolo
24.06.2022, di Thomas de Courten
Il sistema pensionistico è diventato pericolosamente squilibrato. Con la riforma dell'AVS che sarà sottoposta al voto il... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
25.05.2022
A settembre si tratterà di garantire il futuro della Svizzera. Il Consiglio federale ha deciso oggi che... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
08.09.2021
L'estensione dell'obbligo del certificato Covid decisa oggi dalla maggioranza di centrosinistra del Consiglio federale discrimina gran parte... continua a leggere
Continua
Temi e posizioni
Sanità

La qualità grazie alla concorrenza.

Cultura

La cultura non è un compito dello Stato.

Finanze, imposte e tasse

Più per il ceto medio, meno per lo Stato.

Agricoltura

Per una produzione indigena.

Esercito

La sicurezza della popolazione.

Internet e digitalizzazione
Per un Internet libero.
Noi siamo la patria

Autonomi e sicuri di sè.

Economia e prosperità

Più libertà economica e meno burocrazia.

Media

Più pluralità, meno Stato.

Social media
Visitateci su:
Oppure apri la nostra bacheca sociale. Tutti i post e le immagini su un’unica pagina.
Newsletter
Se vuoi essere informato regolarmente sull’UDC e sul nostro lavoro, abbonati qui alla nostra newsleter.
Unione democratica di centro UDC, Segretariato generale, Casella postale, 3001 Berna
Tel.031 300 58 58 – Fax031 300 58 59 – E-Mail:info@svp.ch – IBAN:CH83 0023 5235 8557 0001 Y

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo