Comunicato stampa

SÌ al rafforzamento dell’indipendenza grazie alla sicurezza alimentare

Il comitato del partito ha esaminato il 25 agosto 2017 a Steffisburg (BE) il controprogetto all’iniziativa popolare ritirata “Per la sicurezza alimentare”. I cittadini lo decideranno il prossimo 24 settembre. Senza grande convinzione, il comitato raccomanda ai delegati, con 36 voti contro 19 e 5 astensioni, di sostenere questo controprogetto. Delle critiche sono state formulate nei confronti dell’Unione svizzera dei contadini che ha ritirato troppo in fretta la sua iniziativa, a beneficio di un controprogetto vago e troppo esteso. Se quest’ultimo ha infine ottenuto il sostegno del comitato, è perché iscrive finalmente nella Costituzione federale l’importante principio della sicurezza alimentare.

La Svizzera è già oggi uno dei maggiori importatori di prodotti alimentari per abitante. Nel 2016, il nostro grado di auto approvvigionamento è caduto per la prima volta al di sotto del 50%. L’ancoraggio della sicurezza alimentare nella Costituzione federale contribuirà ad arrestare questa tendenza. La battaglia per delle migliori condizioni-quadro a favore dell’agricoltura produttiva, in particolare dei produttori di latte che sono in una situazione disastrosa, è tuttavia appena cominciata. Il comitato ha criticato il consigliere federale Schneider-Ammann, che ha osato presentare questo controprogetto come una possibilità per aprire ancora di più le frontiere – in totale opposizione a quanto dichiarato di fronte al Parlamento. È un affronto nei riguardi di tutte le famiglie contadine svizzere che lavorano duramente. Dopo un’intensa discussione, il comitato ha deciso, con 56 voti contro 19 e 5 astensioni, di approvare il controprogetto per la sicurezza alimentare.

Condividi articolo
Temi
Altro su questo tema
Discorso
Condividi articolo
30.03.2019, di Guy Parmelin
È la prima volta che ho l’occasione di rivolgermi a voi quale svizzero ministro dell’economia. Sono molto... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
14.11.2018
La Politica agricola a partire dal 2022 (PA22+), che il Consiglio federale ha messo in consultazione, inasprisce... continua a leggere
Editoriale
Condividi articolo
11.09.2018, di Jacques Nicolet
Indegno, poco coerente e incompleto, lo studio di Avenir Suisse intitolato «Per una politica agricola solida e... continua a leggere
Continua
Temi e posizioni
Ambiente

Un ambiente dove sia bello vivere oggi e domani.

Internet e digitalizzazione
Per un Internet libero.
Politica estera

Indipendenza e autodeterminazione.

Religione

Impegnarci per i nostri valori.

Cultura

La cultura non è un compito dello Stato.

Noi siamo la patria

Autonomi e sicuri di sè.

Sanità

La qualità grazie alla concorrenza.

Esercito

La sicurezza della popolazione.

Finanze, imposte e tasse

Più per il ceto medio, meno per lo Stato.

Social media
Visitateci su:
Oppure apri la nostra bacheca sociale. Tutti i post e le immagini su un’unica pagina.
Newsletter
Se vuoi essere informato regolarmente sull’UDC e sul nostro lavoro, abbonati qui alla nostra newsleter.
Unione democratica di centro UDC, Segretariato generale, Casella postale, 3001 Berna
Tel. 031 300 58 58 – Fax 031 300 58 59 – E-Mail: info@svp.ch – PC: 30-8828-5

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo