Comunicato stampa

SÌ al rafforzamento dell’indipendenza grazie alla sicurezza alimentare

Il comitato del partito ha esaminato il 25 agosto 2017 a Steffisburg (BE) il controprogetto all’iniziativa popolare ritirata “Per la sicurezza alimentare”. I cittadini lo decideranno il prossimo 24 settembre. Senza grande convinzione, il comitato raccomanda ai delegati, con 36 voti contro 19 e 5 astensioni, di sostenere questo controprogetto. Delle critiche sono state formulate nei confronti dell’Unione svizzera dei contadini che ha ritirato troppo in fretta la sua iniziativa, a beneficio di un controprogetto vago e troppo esteso. Se quest’ultimo ha infine ottenuto il sostegno del comitato, è perché iscrive finalmente nella Costituzione federale l’importante principio della sicurezza alimentare.

La Svizzera è già oggi uno dei maggiori importatori di prodotti alimentari per abitante. Nel 2016, il nostro grado di auto approvvigionamento è caduto per la prima volta al di sotto del 50%. L’ancoraggio della sicurezza alimentare nella Costituzione federale contribuirà ad arrestare questa tendenza. La battaglia per delle migliori condizioni-quadro a favore dell’agricoltura produttiva, in particolare dei produttori di latte che sono in una situazione disastrosa, è tuttavia appena cominciata. Il comitato ha criticato il consigliere federale Schneider-Ammann, che ha osato presentare questo controprogetto come una possibilità per aprire ancora di più le frontiere – in totale opposizione a quanto dichiarato di fronte al Parlamento. È un affronto nei riguardi di tutte le famiglie contadine svizzere che lavorano duramente. Dopo un’intensa discussione, il comitato ha deciso, con 56 voti contro 19 e 5 astensioni, di approvare il controprogetto per la sicurezza alimentare.

Condividi articolo
Temi
Altro su questo tema
Editoriale
Condividi articolo
02.08.2019, di Pierre-André Page
«Senza acqua non possiamo vivere». Ecco un’evidenza che non necessita di essere ricordata né, tantomeno, politicamente ricuperata!... continua a leggere
Discorso
Condividi articolo
30.03.2019, di Guy Parmelin
È la prima volta che ho l’occasione di rivolgermi a voi quale svizzero ministro dell’economia. Sono molto... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
14.11.2018
La Politica agricola a partire dal 2022 (PA22+), che il Consiglio federale ha messo in consultazione, inasprisce... continua a leggere
Continua
Temi e posizioni
Media

Più pluralità, meno Stato.

Trasporti

Basta ingorghi e misure vessatorie nel traffico stradale.

Politica d'asilo

Correggere finalmente il caos che regna nella politica d’asilo.

Sicurezza, diritto e ordine

Proteggere le vittime e non i delinquenti.

Energia

Per un approvvigionamento energetico con un futuro.

L’essere umano, la famiglia, la comunità

Responsabilità individuale invece di massa sotto tutela.

Esercito

La sicurezza della popolazione.

Politica degli stranieri

Riportare l’immigrazione a un livello ragionevole.

Economia e prosperità

Più libertà economica e meno burocrazia.

Social media
Visitateci su:
Oppure apri la nostra bacheca sociale. Tutti i post e le immagini su un’unica pagina.
Newsletter
Se vuoi essere informato regolarmente sull’UDC e sul nostro lavoro, abbonati qui alla nostra newsleter.
Unione democratica di centro UDC, Segretariato generale, Casella postale, 3001 Berna
Tel. 031 300 58 58 – Fax 031 300 58 59 – E-Mail: info@svp.ch – PC: 30-8828-5

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo