Comunicato stampa

Spese federali: il popolo deve finalmente partecipare alle decisioni

Con un’iniziativa parlamentare, il gruppo UDC alle Camere federali chiede, per la terza volta dal 2003, l’introduzione del referendum finanziario facoltativo a livello federale. Quando il popolo svizzero può dire la sua su importanti progetti di politica finanziaria, le spese e le imposte sono sempre più basse. Gli effetti positivi della democrazia diretta sull’equilibrio delle finanze pubbliche sono conosciuti da molto tempo in Svizzera.

Tutti i decreti federali comportanti crediti per impegni e pacchetti budgetari superiori a un certo importo e provocanti nuove spese uniche (per es. l’acquisto di un nuovo aereo da combattimento, nuovi programmi di pianificazioni ferroviarie, il versamento di miliardi di franchi all’UE, ecc.) oppure nuove spese ricorrenti (per es. le spese per l’aiuto allo sviluppo, per il settore dell’asilo, ecc.) devono essere sottoposte al referendum facoltativo.

Bisognerebbe inoltre esaminare la possibilità di sottoporre al referendum facoltativo anche certi crediti budgetari, delle garanzie e delle cauzioni (per es. per le navi d’alto mare) oltrepassanti un certo importo.

Il referendum finanziario facoltativo imporrà alla Berna federale, per forza di cose, una maggiore disciplina in termini di spese. Risponde perciò a un’urgente necessità.

Altro su questo tema
Comunicato stampa
Condividi articolo
24.02.2020
Riunito oggi a Muotathal (SZ), il gruppo parlamentare UDC s’è chiaramente pronunciato contro l’introduzione di una «rendita... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
20.02.2020
Il Consiglio federale auspica che la Svizzera partecipi con un importo di 297 milioni di franchi a... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
03.02.2020
Pubblicando oggi la sua statistica dell’asilo, la Confederazione cerca, come d’abitudine, di minimizzare le conseguenze disastrose della... continua a leggere
Continua
Temi e posizioni
Internet e digitalizzazione
Per un Internet libero.
L’essere umano, la famiglia, la comunità

Responsabilità individuale invece di massa sotto tutela.

Libertà e sicurezza

Difendere la libertà minacciata.

Sostenere la proprietà – rafforzare la libertà

NO alle espropriazioni, SÌ alla protezione della sfera privata.

Sanità

La qualità grazie alla concorrenza.

Cultura

La cultura non è un compito dello Stato.

Politica d'asilo

Correggere finalmente il caos che regna nella politica d’asilo.

Formazione

Fermare le riforme pretenziose e irrealistiche – tornare a una formazione orientata sulla pratica.

Noi siamo la patria

Autonomi e sicuri di sè.

Social media
Visitateci su:
Oppure apri la nostra bacheca sociale. Tutti i post e le immagini su un’unica pagina.
Newsletter
Se vuoi essere informato regolarmente sull’UDC e sul nostro lavoro, abbonati qui alla nostra newsleter.
Unione democratica di centro UDC, Segretariato generale, Casella postale, 3001 Berna
Tel. 031 300 58 58 – Fax 031 300 58 59 – E-Mail: info@svp.ch – PC: 30-8828-5

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo