Conferenza stampa

Quando è troppo, è troppo!: La Svizzera sta crollando sotto il peso dell’immigrazione incontrollata

Dall’introduzione della libera circolazione delle persone nel 2007, circa un milione di persone al netto è immigrato in Svizzera. Le conseguenze di questo insediamento di massa sono disastrose per il nostro piccolo paese: la Svizzera viene cementificata, le nostre infrastrutture sono sovraccariche, i lavoratori svizzeri vengono estromessi e la formazione dei nostri figli ne risente. Con un chiaro SÌ all’iniziativa per la limitazione il 27 settembre, potremo di nuovo gestire l’immigrazione secondo le necessità del nostro paese – prima che la Svizzera crolli sotto la pressione dell’UE.

11.08.2020
Dall’introduzione della libera circolazione delle persone nel 2007, circa un milione di persone al netto è immigrato in Svizzera. Le conseguenze di questo insediamento di massa sono disastrose per ...
Discorsi
Discorso
Condividi articolo
11.08.2020, di Marco Chiesa
Con l'introduzione della libera circolazione delle persone abbiamo abbandonato il modello di successo che ha reso la... continua a leggere
Discorso
Condividi articolo
11.08.2020, di Céline Amaudruz
Il 9 febbraio 2014, popolo e cantoni hanno accettato un’iniziativa UDC mirante a riprendere il controllo della... continua a leggere
Discorso
Condividi articolo
11.08.2020, di Marcel Dettling
Al massimo 8’000 fino a 10‘000 immigranti l’anno verrebbero nel nostro paese con la libera circolazione delle... continua a leggere
Altro su questo tema
Comunicato stampa
Condividi articolo
21.09.2022
L'UDC si batte per il Popolo svizzero in Parlamento. Nelle sessioni straordinarie che ha convocato, porterà una... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
19.08.2022
I migranti richiedenti l'asilo sono un enorme peso per il nostro Paese. La legge svizzera sull'asilo sta... continua a leggere
Editoriale
Condividi articolo
11.08.2022, di Marco Chiesa
In questi giorni, chiunque legga i media noterà tre cose: 1. I giornalisti di sinistra sono particolarmente... continua a leggere
Continua
Temi e posizioni
Sostenere la proprietà – rafforzare la libertà

NO alle espropriazioni, SÌ alla protezione della sfera privata.

Politica estera

Indipendenza e autodeterminazione.

Religione

Impegnarci per i nostri valori.

Formazione

Fermare le riforme pretenziose e irrealistiche – tornare a una formazione orientata sulla pratica.

Cultura

La cultura non è un compito dello Stato.

Media

Più pluralità, meno Stato.

Sanità

La qualità grazie alla concorrenza.

Ambiente

Un ambiente dove sia bello vivere oggi e domani.

Energia

Per un approvvigionamento energetico con un futuro.

Social media
Visitateci su:
Oppure apri la nostra bacheca sociale. Tutti i post e le immagini su un’unica pagina.
Newsletter
Se vuoi essere informato regolarmente sull’UDC e sul nostro lavoro, abbonati qui alla nostra newsleter.
Unione democratica di centro UDC, Segretariato generale, Casella postale, 3001 Berna
Tel.031 300 58 58 – Fax031 300 58 59 – E-Mail:info@svp.ch – IBAN:CH83 0023 5235 8557 0001 Y

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo