Articolo

Punto di vista del presidente del partito

Cari membri, funzionari, simpatizzanti e amici dell’UDC,

auguro a tutti Voi un 2020 in eccellente salute, pieno di successi e di felicità nella Vostra vita privata, in tutte le Vostre attività e, naturalmente, anche in politica.

La retrospettiva del 2019 ci offre un quadro modesto. Le perdite di elettori subite in primavera nei cantoni e in occasione delle elezioni del Consiglio nazionale dello scorso ottobre esigono che raddoppiamo gli sforzi per meglio mobilitare l’elettorato. Procederemo a una dettagliata analisi nel corso di gennaio, sulla base delle reazioni delle sezioni cantonali per poi pianificare delle misure precise. Nello stesso tempo, dobbiamo anche prepararci ad affrontare degli importanti affari politici. Accanto ai nostri temi chiave – che sono l’accordo-quadro con l’UE, la limitazione dell’immigrazione e la riduzione delle imposte – ci si attendono dall’UDC delle risposte  a temi politici quali la legge sul CO2, la garanzia dell’AVS o il controllo dei costi nell’ambito della salute. Vi assicuro che m’impegnerò a fondo nella preparazione di questi dibattiti.

Poiché non posso fare tutto, rinuncio dunque, come annunciato, a una nuova candidatura alla presidenza di UDC Svizzera il prossimo mese di marzo. In occasione della prossima riunione dell’Ufficio della Direzione del partito, ossia il 20 gennaio 2020, stabiliremo la procedura di valutazione in vista della nomina di un successore. Le sezioni cantonali possono annunciare i loro eventuali candidati o candidate entro il 1° febbraio 2020 a Emanuel Waeber, il nostro segretario generale. L’elezione e il passaggio della carica avranno luogo durante l’assemblea dei delegati del 28 marzo 2020.

Per permetterci un avvio pieno di motivazione nel nuovo anno, tengo anche a ricordare gli incontestabili successi dell’UDC. Il nostro partito dimostra una bella unità politica dal Lago Lemano al Lago di Costanza, grazie alla quale siamo riusciti a salvaguardare l’indipendenza della Svizzera di fronte all’UE. È soprattutto grazie alla resistenza dell’UDC che il Consiglio federale non ha finora osato sottoscrivere l’accordo-quadro. La chiara approvazione del decreto di pianificazione in vista dell’acquisto di nuovi aerei da combattimento è il frutto della buona preparazione del consigliere federale Guy Parmelin  e della posizione compatta del gruppo parlamentare UDC. Si tratta di proteggere gli abitanti di questo paese dalle minacce aeree.

Abbiamo anche combattuto gli eccessi del dibattito climatico, opponendoci al massiccio aumento dei prezzi energetici e a nuovi oneri e costrizioni a scapito soprattutto del ceto medio. Malgrado il difficile contesto politico e nonostante le perdite subite in occasione delle elezioni federali dell’ottobre 2019, l’UDC è riuscita per la sesta volta consecutiva a piazzarsi di gran lunga davanti agli altri partiti politici per numero di voti. Il mio risultato personale, il migliore a livello svizzero, dimostra perfettamente il successo del nostro lavoro politico.

Possiamo anche constatare con orgoglio di aver raggiunto l’obiettivo di rafforzare la nostra presenza nel Consiglio degli Stati. Non potevamo certamente attenderci, prima delle elezioni, che avremmo conquistato in un sol colpo dei seggi nella Camera alta in tre cantoni – Argovia, Berna e Ticino. La ciliegina sulla torta è stata senza dubbio l’elezione del Consiglio federale, con la quale è stata mantenuta una maggioranza di destra e i nostri consiglieri federali hanno ottenuto degli eccellenti risultati.

Questi risultati li dobbiamo anche al Vostro sostegno e al Vostro lavoro. Ve ne ringrazio di tutto cuore! Affrontiamo dunque con impegno, coraggio ed entusiasmo i lavori che ci attendono, affinché possiamo poi raccoglierne i frutti. Una delle grandi scadenze di questo nuovo periodo legislativo è già prevista per il prossimo 17 maggio, ossia la votazione popolare sull’iniziativa per la limitazione. UDC Svizzera ha stabilito i primi preparativi in vista di questa votazione. La responsabilità della campagna è stata affidata al consigliere nazionale Marcel Dettling, mentre che la consigliera nazionale Esther Friedli la dirigerà sul piano operativo con il sostegno del segretariato di UDC Svizzera.

Per il momento, tuttavia, vogliamo festeggiare come si deve: AUGURO A Voi e ai Vostri cari un gioioso San Silvestro e un buon inizio del nuovo anno!

Cordialmente,

Albert Rösti
Presidente UDC Svizzera

Condividi articolo
Circa l‘autore
UDC Consigliere nazionale (BE)
Altro su questo tema
Editoriale
Condividi articolo
23.01.2020, di Alex Kuprecht
Il Consiglio federale intende istituire un’onerosa istituzione sociale, ossia le cosiddette prestazioni transitorie destinate ai disoccupati anziani,... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
20.01.2020
Nel contesto del Patto dell’ONU per la migrazione, l’UDC chiede che il Consiglio federale sia obbligato in... continua a leggere
Comunicato stampa
Condividi articolo
16.01.2020
L’UDC rifiuta la prestazione transitoria per disoccupati anziani (rendita-ponte) proposta dal Consiglio federale. La sua proposta di... continua a leggere
Continua
Temi e posizioni
Sostenere la proprietà – rafforzare la libertà

NO alle espropriazioni, SÌ alla protezione della sfera privata.

Trasporti

Basta ingorghi e misure vessatorie nel traffico stradale.

Formazione

Fermare le riforme pretenziose e irrealistiche – tornare a una formazione orientata sulla pratica.

Sicurezza, diritto e ordine

Proteggere le vittime e non i delinquenti.

Politica d'asilo

Correggere finalmente il caos che regna nella politica d’asilo.

Economia e prosperità

Più libertà economica e meno burocrazia.

Cultura

La cultura non è un compito dello Stato.

Ambiente

Un ambiente dove sia bello vivere oggi e domani.

Politica degli stranieri

Riportare l’immigrazione a un livello ragionevole.

Social media
Visitateci su:
Oppure apri la nostra bacheca sociale. Tutti i post e le immagini su un’unica pagina.
Newsletter
Se vuoi essere informato regolarmente sull’UDC e sul nostro lavoro, abbonati qui alla nostra newsleter.
Unione democratica di centro UDC, Segretariato generale, Casella postale, 3001 Berna
Tel. 031 300 58 58 – Fax 031 300 58 59 – E-Mail: info@svp.ch – PC: 30-8828-5

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo